Castello Orsini a Soriano nel Cimino

Il Castello Orsini a Soriano nel Cimino
Pronti per una giornata speciale? oggi vi porto al castello! Alle pendici del Monte Cimino sorge il borgo di Soriano dominato dall'imponente mole del Castello Orsini: già da lontano notiamo il suo profilo inconfondibile e la curiosità ci spinge ad andare a visitarlo.

Se possibile, lasciamo l'auto fuori dal centro storico, entriamo dalla settecentesca Porta Romana e attraversiamo parte del paese fino a Porta del Ponte, che dà accesso alla zona più antica dell'abitato. Per raggiungere il castello, ovviamente, la strada è in salita e a passo lento percorriamo i caratteristici vicoli medievali: la fatica è mitigata dalla vista di scorci incantevoli e angoli fioriti.
La Fontana Vecchia
I vicoli del borgo medievale

Arrivati al castello, i ragazzi della Cooperativa Sociale "Il camaleonte" fanno gli onori di casa, ci accolgono con cortesia e grande professionalità. Sono loro a guidarci nei meandri di questa imponete struttura, che dal Duecento fino ai giorni nostri ha vissuto mille vite: da fortezza medievale, il cui nucleo primitivo si è sviluppato attorno al rudere di una torretta di XI secolo, a carcere moderno (dal 1848 al 1989). Qui le voci di migliaia di uomini e donne sembrano riecheggiare tra le trame dei muri, in un fitto reticolo di storie, le cui tracce si possono leggere passo dopo passo. Fu papa Niccolò III Orsini, eletto a Viterbo nel 1277, a conferire magnificenza all'edificio, poiché molto legato a Soriano, e proprio qui morì nel 1280.

La vista di Soriano dal castello
Il castello ha subito alterne vicende nel corso dei secoli, passando in mano a diverse famiglie nobili come gli Orsini, i Borgia, i Della Rovere, gli Albani, i Chigi, alla Santa Sede e infine al pubblico demanio. Oggi rivive grazie all'impegno della cooperativa "Il Camaleonte" che ha allestito all'interno della struttura diverse mostre permanenti (come la bellissima collezione di grammofoni antichi) ed un piccolo museo della civiltà contadina, che Francesco dirige con passione ed entusiasmo.
La Sala delle Guardie
Ma Soriano nel Cimino non è solo medioevo, non vi è solo il Castello. L'abitato presenta, infatti, anche un interessante nucleo rinascimentale che fa capo al Palazzo Chigi - Albani con la splendida Fontana Papacqua, a cui dedicherò un altro post. Quindi... a presto!

Un sentito ringraziamento ai ragazzi della Cooperativa Sociale "Il camaleonte" che con grande professionalità si occupano della gestione del Castello e ne garantiscono la fruibilità. Per gli orari di apertura, contatti e altre informazioni, potete consultare questa pagina.